info utili per la rottamazione di veicoli

Rottamazione veicoli Bologna
Rottamazione veicoli Bologna
Rottamazione veicoli Bologna

Il veicolo a motore, costituisce un bene " mobile", la cui proprietà impone l'assunzione di responsabilità civili, penali, amministrative e fiscali a carico del proprietario/detentore. Nel momento in cui si decide la dismissione, il veicolo diventa rifiuto, da quel momento, è imputabile al proprietario anche l'obbligo di accertarsi che il veicolo, ancorché’ fuori uso, venga trattato, per la demolizione, secondo i criteri previsti dalle leggi vigenti. Le normative di riferimento attualmente sono: il d.l.vo 22/29 e il recente d.l.vo 209/03 (normativa specifica per la gestione dei veicoli fuori uso, recepimento della direttiva europea 2000/53/ce). Da questo punto di vista un veicolo, seppure a fine vita, costituisce una fonte di possibile inquinamento che, alla luce delle attuali necessità di tutela ambientale e risparmio energetico, deve essere gestita nel modo più efficiente possibile. Al fine di adempiere a tutti i relativi obblighi si pone evidente la necessità di affidare il proprio veicolo a fine vita ad un centro di raccolta autorizzato, per acquisire la documentazione necessaria alla decadenza degli oneri di natura civile, penale, amministrativa e fiscale. Il mancato rispetto delle norme di tutela ambientale comporta l'applicazione delle sanzioni previste.

La gestione dell'attività di un Centro di Raccolta veicoli a motore è consentita solo previo conseguimento di speciali autorizzazioni, che vengono rilasciate solo dopo verifica dei requisiti tecnici e morali del gestore, a tutela dell'utente che conferisce un "rifiuto pericoloso" di cui è responsabile civilmente e penalmente. All'atto del conferimento del veicolo fuori uso presso un centro di raccolta, viene rilasciato al proprietario/intestatario un certificato, con il quale il titolare del centro si assume le responsabilità civili e penali connesse alla proprietà del veicolo stesso. Solo dal momento in cui il proprietario si trova in possesso di questo documento, egli può ritenere di aver assolto ai suoi obblighi. Dopo aver ritirato il veicolo, il gestore del centro di raccolta ha l'obbligo di eseguire la cancellazione (radiazione) da PRA, facendo decadere, attraverso questa operazione, anche gli obblighi di natura fiscale, ossia il pagamento della tassa di circolazione (bollo auto). Per quest'ultimo onere, l'interruzione decorre dal momento di consegna del veicolo al centro di raccolta.

Share by: